Il mercato galleggiante di Dumnoen Saduak

I mercati galleggianti sono uno degli emblemi del sud-est-asiatico, e fin da quando abbiamo calcato questo continente abbiamo desiderato vederne uno.

Nella zona di Bangkok ci sono alcuni mercati galleggianti, tra tutti ne abbiamo selezionati due: il mercato galleggiante di Ayuttaya e quello di Dumnoen Saduak. Il mercato galleggiante di Dumnoen SaduakIl primo lo abbiamo scelto perchè ad Ayuttaya dovevamo andare ugualmente e quindi abbiamo deciso di inserirlo nel nostro giro, seppure il fatto che la sua istituzione fosse alquanto recente non ci incuriosisse molto.

VOGLIA DI THAILANDIA? LEGGI: IN VIAGGIO COL MONSONE (ITINERARIO TRA THAILANDIA, LAOS E CAMBOGIA)

Il mercato galleggiante di Dumnoen Saduak lo abbiamo visitato con un tour da Bangkok.

Dopo un enorme ritardo del minibus e una sosta prolungata a causa dell’autista che si era perso ed era in preda alla disperazione siamo stati scaricati di fronte ad un piccolo molo in legno e siamo stati caricati sulle barche che ci avrebbero portato al mercato.Il mercato galleggiante di Dumnoen Saduak

Il cielo è grigio e il villaggio è grigio e deserto. Le uniche barche in acqua sono di turisti. Tra schizzi e rumori della barca poco rassicuranti arriviamo al mercato galleggiante. Dove ci fanno scendere. Ci viene spiegato che è possibile prendere una barca per navigare lungo le strettissime vie d’acqua del mercato per 150 bath a testa. Noi decidiamo di non prenderla. Siamo delusi. La maggior parte delle barche in acqua sono quelle turistiche. Alcune imbarcazioni vendono souvenir. Solamente poche frutta e verdura e altre alimenti in genere. Nessun acquirente del luogo si aggira per acquistare. I prezzi sono abbastanza elevati per essere in Thailandia e stranamente le persone sono sgarbate e scorbutiche. Non ci piace. È una trappola per turisti. Di autentico c’è rimasto ben poco, buono solo per qualche scatto da riportare a casa.

TI PIACCIONO I MERCATI? LEGGI: DELL’INCONTRO CON UNA NOMADE DEL DESERTO ED ALTRE AMENITÀ INTORNO A MERZOUGAIl mercato galleggiante di Dumnoen Saduak

Non ci è piaciuta neppure l’agenzia del tour, poche spiegazioni, nessun informazione utile e in più abbiamo trovato imbarcazioni disposte a farci fare un giro nel mercato galleggiante per 100 bath in due invece che 150 a testa.

La visita al mercato galleggiante di Dumnoen Saduak è stata sicuramente l’esperienza meno gratificante di tutto il nostro viaggio in Thailandia, Laos e Cambogia (In viaggio col Monsone).

Il mercato galleggiante di Dumnoen Saduak

Precedente Una notte al museo...Stibbert Successivo Dove dormire e cosa mangiare nei dintorni di Rocca Calascio