Il bello del campeggio

Alcune delle notti più belle le ho passate sotto una tenda, separata dal mondo esterno solo da quel sottile tessuto sintetico che al vento fruscia cullandomi come una ninna nanna.Il campeggio

Il Campeggio si sa c’è chi lo ama e chi lo odia. Io lo faccio sempre volentieri: mi piace almeno una volta all’anno (in estate si intende) concedermi alcuni giorni per vivere all’aria aperta.

Muoversi con la tenda al seguito è un ottimo modo per risparmiare sul pernottamento, anche se in Italia (ma anche all’estero) si trovano camping super attrezzati che hanno dei prezzi decisamente troppo alti, soprattutto se non avete intenzione di starvene sempre rintanati lì dentro, a fare la vita da campeggio.

A noi piacciono i piccoli camping, meglio se poco affollati e senza piazzole, dove ci si può mettere dove si vuole, non ci interessano piscine e campi da tennis.

 

A noi piace moltissimo risvegliarci la mattina e fare colazione all’aria aperta, aspettando che il caffè si sia scaldato a sufficienza da passare, guardandoci intorno nella luce del mattino. Ci fa sentire liberi.

Campeggiare dà anche la possibilità di risparmiare sui pasti, in quanto è possibile se vi portate un fornellino cucinare qualcosa per la cena e appunto per la colazione. Noi lo portiamo ma lo sfruttiamo solo per la colazione.

I campeggi che ci portiamo nel cuore

Alcuni sono indimenticabili, come quello nei pressi di Kira, vicino a Delfi: la tenda era separata dal mare solo da una decina di metri di olivi. Oppure quello molto grazioso (e con un ottimo ristorante) a Santo Stefano Di Sessanio in Abruzzo.Ci è capitato anche di fare campeggio libero in alcune zone come a Saturnia e a Bagni di Petriolo dove era tollerato, con grande piacere per i nostri portafogli.

Ricordo ancora una notte favolosa di tanti anni fa, in Spagna, nella campagna intorno a Cadice quando io e un altro compagno di viaggio piantammo la tenda sulla sommità di una piccola collina sormontata dai resti di una torretta in pietra. Il caldo era asfissiante e non montammo neppure il telo esterno della tenda: mi addormentai guardando il cielo stellato sdraiata all’interno.

Il campeggio

Potete seguirci su facebook: https://www.facebook.com/irintronauti e su

twitter: https://twitter.com/irintronauti .

One thought on “Il bello del campeggio