Civita di Bagnoregio

Civita di BagnoregioTornare a Civita di Bagnoregio è stato un bel tuffo nel passato. Ricordo la gita di prima media: percorso ad anello Pitigliano, Civita, Orvieto e penso che forse è da qui che è nata la mia passione per la Maremma e la Tuscia.
Il paesaggio che circonda il piccolo borgo è antico, se si toglie l’orribile quanto terribilmente utile ponte di cemento armato anni’60 si può perdere il senso del tempo e tornare all’epoca dello Stato Pontificio quando qui saremmo stati stranieri.

Non molto è cambiato in più di vent’anni, certo lo sfruttamento turistico ha portato attività commerciali e le antiche case sono ristrutturate e abbellite con i fiori, ma nonostante di solito questo tipo di intervento “ringiovanente” su antichi borghi mi disturbi un po’ (subisco il fascino della decadenza) qui la situazione si presenta diversamente.Civita di Bagnoregio Civita di Bagnoregio si erge tra i calanchi scoscesi come un isola emerge dal mare, estranea e aliena a ciò che la circonda. Con un ulteriore slancio di fantasia il paesaggio e le colline sembrano formare un enorme cratere da impatto dove il borgo indica il suo centro. I ricordi di ragazzino mi tornano prepotenti in mente, ma la realtà oggi è profondamente diversa.

Il borgo è finemente ristrutturato e frequentato solo da turisti, le antiche abitazioni sono seconde case aperte in rare occasioni e i pochi che ci vivono lo fanno per necessità lavorative. Sembrerebbe una critica, ma non lo è: se questo non fosse avvenuto il paesino sarebbe definitivamente morto; scivolando pian piano a valle se ne sarebbero perse le tracce in pochi decenni, ma oggi invece vive, del resto era presso che abbandonato. Ricordo quando domandai quante persone vivessero ancora lì e mi risposero: “tre, grazie al ponte”. Oggi accedere a Civita di Bagnoregio costa 1,50 euro e la visita è veloce, ma soffermarsi a sorseggiare una bibita tra le sue mura osservando l’azzurro del cielo incorniciato dalle finestre di una casa della quale rimane solo la facciata è appagante.

Civita di Bagnoregio

Civita di BagnoregioCivita di Bagnoregio

Precedente L'altra città imperiale: Meknes Successivo Vetulonia

Lascia un commento

*