Il castello di Falsini

Il castello di FalsiniLo ammettiamo: il castello di Falsini l’abbiamo trovato per caso, vagando senza una meta precisa per le colline nei pressi di Radicondoli una domenica pomeriggio.

Chissà, forse abbiamo sviluppato un sesto senso per trovare posti dimenticati o forse siamo solo fortunati, fatto sta che appena abbiamo visto quel malandato cartello con scritto “Falsini 2” abbiamo deciso di prendere quella deviazione improvvisata.

PUÒ INTERESSARTI ANCHE: STUPORE E MERAVIGLIA AL PARCO DELLE SCULTURE DEL CHIANTI

In lontananza vedevamo qualcosa che poteva sembrare un castello ma il rischio di trovare una sbarra e una proprietà privata di lusso nel senese è sempre alto.

Invece no, incredibilmente Falsini è un castello che seppur trasformato in residenza e quindi molto rimaneggiato nel tempo, è totalmente abbandonato e visitabile (almeno all’esterno) liberamente.Il castello di Falsini

Non vi aspettate un castello in rovina: Falsini si erge maestoso e nonostante un timido cartello “pericolo crolli” non da proprio l’idea di voler franare.

Lasciamo l’auto di fronte a quello che doveva essere il viale di accesso delimitato da splendidi cipressi e scendendo verso Falsini un nutrito branco di caprioli (credo) bruca tranquillamente l’erba a poche decine di metri da noi.

Non c’è nessun cartello che indichi un divieto o una proprietà privata quindi proseguiamo.

Il castello è situato sulla cima di una collina circondata da un boschetto che avvicinandosi lo cela alla vista ma a superato lo schermo di alberi non potete che rimanere affascinati dalla piccola chiesetta con il tetto in legno di fronte all’ingresso vero e proprio e dalla maestosità dell’edificio principale decorato con una meridiana.Il castello di Falsini

LEGGI ANCHE: I 6 CASTELLI IMPERDIBILI IN TOSCANA

Tornati a casa abbiamo trovato pochissime informazioni: abbiamo scoperto solo che è stato fondato nel 1100. Non contenti abbiamo contattato il comune di Radicondoli per ottenere maggiori informazioni soprattutto riguardo l’accessibilità al sito e ci hanno risposto che il castello di Falsini è attualmente sotto la tutela del Corpo Forestale dello Stato ed è stato dichiarato edificio pericolante qualche anno fa e di conseguenza è chiuso al pubblico.

A volte le scoperte più esaltanti avvengono per caso e sicuramente il castello di Falsini è una di queste. Il castello di Falsini

Il territorio nei dintorni di Radicondoli è ricco di posti poco conosciuti da esplorare come il castello di Fosini, Montingegnoli, Elci, vicino anche a Rocca Sillana e magari se è caldo nei pressi del torrente Pavone  per fare pure un tuffo!

Come arrivare al castello di Falsini

Dal paese di Radicondoli prendere Strada Provinciale delle Galleraie verso Belforte, dopo un chilometro svoltare a sinistra verso Falsini, Cornocchia, dopo circa 2 km vedrete a destra il castello, lasciate l’auto nei pressi del cancello verde all’inizio di quel che rimane del viale con cipressi che porta all’ingresso.

VICINO A QUI: SIENA CON OPA SI PASS ALL INCLUSIVE

Il castello di Falsini

Il castello di Falsini Il castello di Falsini Il castello di Falsini Il castello di FalsiniIl castello di Falsini Il castello di FalsiniIl castello di Falsini

Precedente Cosa fare ad aprile in Toscana Successivo Dell'incontro con una nomade del deserto ed altre amenità intorno a Merzouga