Bagni di Petriolo

A Bagni di Petriolo (Siena) ci sono delle terme libere e alcune vasche piene di acqua solforosa. Bagni di PetrioloLa polla da cui sgorga l’acqua calda si trova in prossimità della sponda sinistra del fiume Farma. Le vasche, strette e piccole sono state ricavate scavando il calcare depositato nei secoli, l’acqua ha una temperatura di 36° – 46°, per questo d’estate risulta fin troppo calda.
Mano mano che ci si avvicina al fiume l’acqua fredda si mischia con quella bollente e ognuno può cercare la sua temperatura ideale. Spesso con i massi trasportati dal Farma viene creata una sorta di piccola piscina dove è possibile stare in ammollo.Torre della Repubblica Senese, Bagni di Petriolo Le terme di Petriolo sono note fin dall’antichità tanto da essere citate in un orazione di Cicerone e in epigramma di Marziale. Le possenti mura che lo circondano sono le testimonianze del passato glorioso di Petriolo, quando era frequentata da papi (soprattutto Pio II) e nobili (Medici, Gonzaga, vescovi ecc…). Queste terme sono un rarissimo esempio di terme fortificate, ancora oggi è possibile vedere la Torre della Repubblica Senese e la porta di ingresso. Noi ovviamente non abbiamo mancato di arrampicarci per vedere da vicino queste fortificazioni ben conservate, nonostante l’incuria e il tempo.

Molto interessante è anche la chiesetta romanica, edificata probabilmente nel XIV, al piano terra ha delle vasche termali che si affacciano sulla sponda del fiume grazie ad alcune arcate.La chiesetta di Bagni di Petriolo

Purtroppo Petriolo non è più quel posto isolato e meraviglioso che era fino a 4/5 anni fa, quando si poteva campeggiare e accamparsi liberamente lungo le boscose sponde del fiume, dimenticandosi del resto del mondo e facendosi risucchiare da quell’atmosfera naturale e selvaggia.

Una parte del bosco che dalle terme portava ai piedi dell’enorme cavalcavia, è stato sbancato per costruire una strada per la costruzione di un altro cavalcavia.

Niente più tende e fuochi quindi.

Questa triste scoperta ha rovinato la felicità di tornare in questo posto che nei nostri ricordi aveva assunto un che di idilliaco, anche se dalle terme non si vede quasi nulla di questo scempio. Rimane comunque una meta ottimale per fare un bagno gratuito in queste acque curative.

Bagni di Petriolo

Nelle vicinanze si trova San Galgano.

Bagni di Petriolo

 

Precedente Baratti e Populonia Successivo Bitola

3 thoughts on “Bagni di Petriolo

  1. Io lo ripeto, devo proprio andarci a farmi un tour delle terme gratuite toscane! Peccato che posti del genere vengano distrutti per far spazio ad altro cemento….devo sbrigarmi a venire, prima che chiudano tutto 🙁

  2. Ciao,

    non conoscevo questo posto. Sembra splendido! Grazie di averlo condiviso:)

    Una domanda, sai se è possibile sostare con il camper nei pressi?

    Grazie:)

    Fabio

    • Dipende dal camper, gente con i camper c’è, ma non so se poi la notte vengono mandati via. A qualche chilometro c’è anche un agricamping. 🙂 Speriamo di esserti stati utili! 🙂

I commenti sono chiusi.