All’interno di una casa trecentesca fiorentina: Palazzo Davanzati

All'interno di una casa medievale fiorentina: Palazzo Davanzati, sala dei pappagalliPasseggiare tra le vie di Firenze tra i palazzi dal fascino medievale e rinascimentale, calpestando le pozzanghere che riflettono i merli e i tetti degli alti edifici, ha una potenza evocativa senza pari. L’epoca in cui Dante camminava su queste stesse strade non sembra distante più di settecento anni ma sembra l’oggi, l’ora, quando si incontrano alcuni angoli calmi e magici che svelano il fascino segreto di Firenze, quello che appare ad uno sguardo più attento, se si ha tempo di andare oltre le grandi meraviglie rinascimentali.

Una vera chicca per calarsi al meglio nel passato medievale del capoluogo toscano è il Palazzo Davanzati, una dimora trecentesca che ospita il Museo della Casa Fiorentina Antica.All'interno di una casa medievale fiorentina: Palazzo Davanzati

LEGGI ANCHE: DOVE MANGIARE A FIRENZE, IL MERCATO CENTRALE

Il piano terra è occupato da un cortile sopra il quale si articolano i quattro piani dell’edificio. Una bellissima conduttura in coccio si distende sinuosa lungo la parete verticale e si dirama in corrispondenza di ogni piano. Attraverso una scala
si accede al primo piano, l’unico visitabile senza prenotazione. All'interno di una casa medievale fiorentina: Palazzo Davanzati, il pozzo a muroAppena arrivati la nostra attenzione è attirata da un pozzo a muro, che permetteva di attingere l’acqua in modo più comodo, vero lusso per l’epoca! Lungo il ballatoio esterno si snodano le quattro stanze: un salone madornale, la sala dei pappagalli, uno studiolo e la camera da letto o sala dei pavoni. La sala dei pappagalli, forse la stanza più celebre del palazzo con i suoi affreschi tardo trecenteschi ad imitazione di drappi ed arazzi decorati con una fantasia di pappagalli, ospita una collezione di maioliche di Montelupo e una tavola apparecchiata con oggetti di uso comune in ceramica che è possibile toccare, ad uso di tutti ma soprattutto dei non vedenti. Anche lo studiolo e la camera da letto, arredata con un letto “alla genovese” della seconda metà del XV secolo sono affascinanti. Nella sala dei pavoni è esposta inoltre una Madonna col bambino recentemente attribuita a Filippo Brunelleschi.

Tutti gli ambienti di Palazzo Davanzati tranne la sala madornale sono dotati di servizi igienici, cosa estremamente rara per il tempo. All'interno di una casa medievale fiorentina: Palazzo Davanzati, la sala dei pavoniLe stanze sono tutte molto belle e la sensazione è quella di essere entrati in una macchina del tempo, i visitatori non sono molti e non guastano la magia.

LEGGI ANCHE: L’INCREDIBILE CASTELLO DI CASTIGLION DEL TERZIERE

Un po’ di storia

L’antica abitazione fu costruita intorno al milletrecento dalla famiglia dei Davizzi, accorpando più case-torri di loro proprietà e testimonia il passaggio dalla casa-torre medievale alla dimora rinascimentale. Nel 1578 la famiglia Davanzati acquistò l’immobile che rimase in suo possesso fino al 1838. Nel 1904 iniziò il restauro e già nel 1910 inaugurava il Museo della tipica casa fiorentina. Il Museo è statale dal 1956 e la prima domenica di ogni mese l’ingresso è gratuito.All'interno di una casa medievale fiorentina: Palazzo Davanzati, cortile

Quando visitare Palazzo Davanzati

Apertura: dal lunedì alla domenica dalle 8.15 alle 13.50 (tenete presente che la biglietteria chiude alle 13.30 e le operazioni di chiusura iniziano alle 13.45).

Il museo è chiuso nella seconda e quarta Domenica del mese e nel primo, terzo, quinto Lunedì del mese, Capodanno, 1° maggio, Natale.

Per maggior info clicca qui.

Biglietti d’ingresso Palazzo Davanzati

Biglietto intero: € 6,00
Biglietto ridotto: € 3,00 (cittadini italiani e UE con età compresa tra i 18 e i 25 anni, docenti delle scuole statali con incarico a tempo indeterminato).

Biglietto gratuito: cittadini italiani e UE con meno di 18 anni o più di 65; docenti e studenti delle facoltà di architettura, conservazione dei beni culturali, scienze della formazione e dei corsi di laurea in lettere o materie letterarie con indirizzo archeologico o storico-artistico delle facoltà di lettere e filosofia; guide e interpreti turistici; cittadina italiani e UE diversamente abili e loro accompagnatori; personale del Ministero per i Beni e le Attività culturali.

NELLE VICINANZE: UN ANGOLO DI RUSSIA A FIRENZE, LA CHIESA ORTODOSSA DI FIRENZE

All'interno di una casa medievale fiorentina: Palazzo Davanzati, particolare della sala dei pavoni

Per le riduzioni e l’ingresso gratuito è necessario portare con sé un documento valido.

Per visitare i piani oltre al primo di Palazzo Davanzati è necessario prenotare una visita gratuita senza guida ma con accompagnatore al numero: 055 2388610. La visita è alle 10, 11 e 12 del mattino per un massimo di 25 persone.All'interno di una casa medievale fiorentina: Palazzo Davanzati
All'interno di una casa medievale fiorentina: Palazzo Davanzati, particolare della sala dei pavoni

Precedente Cosa fare a dicembre in Toscana Successivo Gjirokastër: la città dai molti nomi

Lascia un commento

*